Pagina (175/204)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      pietra. Le conchiglie che vi si rinvengono sono, in ordine di frequenza, l'ostrica (Ostrea edulis),
      il cardio (Cardium edule), il mitilo (Mytilus edulis) e la littorina (Littorina littorea). In questi
      monticelli non si trovarono cereali di sorta, per cui si ritiene che quegli uomini non conoscesse-
      ro l'agricoltura e vivessero principalmente del prodotto della pesca. L'unico animale allora do-
      mestico era il cane, il quale per˛ serviva anche di nutrimento come presso molte trib¨ selvaggie
      dei nostri tempi. Gli stromenti di pietra che si rinvengono in questi depositi sono molto grosso-
      lani, e sono asce, spuntoni, punte di lancia e simili.
      Avanzi di quest'etÓ si rinvennero in molte parti d'Italia, per esempio, nel Piemonte, in Li-
      guria, nell'Emilia, nell'Italia meridionale, in Sicilia e Sardegna.
     
     
      Fig. 18.
      Fig. 19.
     
      Esempi di armi dell'epoca della pietra ci offrono le fig. 18, 19 e 20. Le figure 18 e 19 rap-
      presentano due punte di freccia in silice, la figura 20 un'accetta, pure di pietra, inserta in un ma-
      nico di corno di cervo.
     
     
      Fig. 20. - Accetta entro manico di corno di cervo.
     
      ET└ DEL BRONZO. - Il rame fu il primo metallo, di cui l'uomo trasse profitto, proba-
      bilmente perchŔ i minerali di rame abbondano in molti paesi e perchŔ si fondono con facilitÓ.
      Tuttavia l'etÓ del rame puro non sembra essere stata di lunga durata; certo Ŕ che pochi sono i
      paesi dove fu riscontrata, e poche le armi che di quest'etÓ si rinvennero. Un istrumento di rame
      fu raccolto nel Belgio, una sega dello stesso metallo puro nelle rovine della cittÓ preistorica di


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Antropologia
di Giovanni Canestrini
Hoepli Milano
1888 pagine 204

   





Ostrea Cardium Mytilus Littorina Italia Piemonte Emilia Italia Sicilia Sardegna Belgio