Pagina (4/61)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Si ha cosý la generazione germipara.
      Troviamo escmpj di questo processo in molti infusorj, la cui struttura estremamente semplice si pu˛ ridurre a quella di una pura cellula, che ha la facoltÓ di produrne altre nel suo interno. Un caso particolare di questo modo di generazione ci viene offerto dalle gregarine, animaletti unicellulari che si incontrano parassiti nell'intestino di un gran numero di insetti e vermi, e la cui interessante storia fu illustrata recentemente dalle belle osservazioni de' signori K÷lliker, Frantzius e Stein. Vivono esse in gran numero di individui entro un medesimo viscere del loro ospite, ma libere le une dalle altre. Tutte quelle di una medesima specie e d'un istesso grado di sviluppo sono perfettamente fra loro identiche, nŔ Ŕ possibile in modo alcuno distinguerle in maschi e femmine. Tuttavia giunta l'epoca della propagazione, si accoppiano strettamente, perdono ogni indipendenza di movimento, e infine si lasciano inviluppare da una membrana che si forma attorno ad ogni coppia. Il che avvenuto non tarda a succedere in ambo gli individui una dissoluzione del corpo, nella cui sostanza si producono i germi di una nuova generazione di gregarine. Questi germi quando sono completamente formati hanno un tegumento resistente quasi di pergamena, e la forma di una spola, d'onde venne loro il nome di navicelle. Sparito col tempo il tramezzo di separazione delle cavitÓ de' due individui, non resta altro che il sacco sferico, inviluppo di questi, pieno delle anzidette navicelle.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Delle funzioni riproduttive negli animali
di Filippo De Filippi
Vallardi Milano
1850 pagine 61

   





K÷lliker Frantzius Stein