Pagina (17/61)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      ..
      Il Re non disdisse, ma gli grid˛, di lý a un poco, sentendosi troppo pungere: - OlÓ, Ŕ giÓ troppo che fai la parte mia: lascia che ormai io la riprenda!
      Tristano Martinelli lasciava vivo desiderio di sŔ a Parigi: e non and˛ guari che al Re e alla Regina prese desiderio di riudirlo.
      La Regina ne conferý con la sorella Eleonora, mentr'essa le faceva visita a Fontainebleau. Ma, dubitando ch'ella avesse posto la raccomandazione in non cale, scrisse direttamente al Duca.
      Ecco una lettera della Regina:
     
      Mio fratello,
     
      AllorchŔ mia sorella, la duchessa di Mantova, partý di qui, io la pregai d'intercedere da mia parte presso di voi, affine c'inviaste una Compagnia di buoni commedianti.... Ho voluto scrivervi la presente per pregarvi di farci questo favore, affinchŔ con la vostra autoritÓ noi possiamo aver qui la migliore Compagnia che sarÓ possibile, della quale io desidererei che facesse parte Arlecchino, sebbene io sappia ch'ei non vuol far pi¨ questo mestiere, se non alla vostra presenza, e per vostro servizio. Ma egli e coloro che verranno, saranno bene sodisfatti.... ╚ questa una cosa che il Re, mio signore, ed io desideriamo con passione.
     
      Neppur Ernesto Rossi, nelle sue Memorie, in cui splendono tanto la veritÓ e la modestia, nel loro massimo candore, ha potuto pubblicare simili lettere. Certamente gli Ŕ mancato l'autografo, anzi che il desiderio di pubblicarle. Ma un giorno l'illustre artista pubblicherÓ se non quelle degli altri, tutte le sue lettere e cartoline postali.
      La regina, che scriveva in tal modo al duca era Maria de' Medici: ma dal 1606, data della lettera sopra citata, Arlecchino non potŔ recarsi in Francia sino al 1613. Da questo indugio un lunghissimo carteggio: lettere di duchi, di cardinali, di sovrani, non escluso Arlecchino, su lo stesso soggetto; e abbiamo fin lettere della regina Maria indirizzate al comico.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

L'epistolario d'Arlecchino
(Tristano Martinelli 1556-1631)
di Tristano Martinelli
Editore Bemporad Firenze
1896 pagine 61

   





Martinelli Parigi Regina Regina Eleonora Fontainebleau Duca Regina Mantova Compagnia Compagnia Arlecchino Ernesto Rossi Memorie Maria Medici Arlecchino Francia Arlecchino Maria