Pagina (19/74)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Come sosterranno questa rovina mia madre e mia moglie, creature delicate, incapaci forse di resistere a grandi dolori? Ah! servire umanitÓ e patria fu e sarÓ sempre, io spero, il primo mio desiderio, ma confessar devo che molto mi costa. . . . . ." Quand'egli mi scriveva queste parole, la moglie era morta. Avvertita da Emilio del progetto di fuga, avea, finchŔ l'esito rimanevasi dubbio, mantenuto il segreto e la forza d'animo necessaria a non tradire le inquietudini mortali che l'opprimevano; poi, saputo in salvo il marito, aveva ceduto al dolore: donna rara, al dir di chi la conobbe, per core, per intelletto e per bellezza di forme, vittima anch'essa, come Teresa Confalonieri, Enrichetta Castiglioni, e tante altre ignote a tutti fuorchŔ ai pochissimi che rimangono a piangerle, della fatale condizione de' tempi che non concede in Italia esercizio di virt¨ cittadine senza il doppio martirio di sŔ stessi e di chi pi¨ s'ama.
      Emilio s'era, fuggendo, ridotto a Corf¨, dove l'aspettava la pi¨ terribile fra le prove. Il governo austriaco, impaurito dal fermento che la partenza dei due Bandiera aveva desto nella sua flotta, temendo la virt¨ dell'esempio e pi¨ d'ogni altra cosa la fiducia che la rivelazione d'un elemento nazionale, fin allora non sospettato in mezzo alle forze nemiche, darebbe ai rivoluzionari Italiani, cercava modo perchŔ il fatto apparisse piuttosto avventatezza di giovani traviati che proposito d'anime deliberate, e tentava le vie pacifiche. "L'arciduca Ranieri - mi scriveva Emilio il 22 aprile da Corf¨ - vicerŔ del Lombardo-Veneto, mand˛ uno de' suoi a mia madre, a dirle che ov'essa potesse da Corf¨ ricondurmi a Venezia coll'autoritÓ che una genitrice deve saper conservare sopra un figlio, egli impegnerebbe la sacra sua parola che io sarei non solo assolto, ma tornato al mio grado, alla mia nobiltÓ, a' miei onori.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

I Fratelli Bandiera
di Giuseppe Mazzini
Libreria Editrice Milanese
1944 pagine 74

   





Quand Emilio Teresa Confalonieri Enrichetta Castiglioni Italia Corf¨ Bandiera Italiani Ranieri Emilio Corf¨ Lombardo-Veneto Corf¨ Venezia