Pagina (121/159)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      In mezzo alla generale commozione Nicodemo, indifferente sempre si rivolse a papÓ Gervaso e gli domand˛ con voce chiara:
      - Potrei sapere infine cos'Ŕ successo?...
      - Ve lo dir˛ dopo.
     
     
     
      CAPITOLO IX
     
      Viver con te, con te morir, l'estrema
      ╚ questa de' miei voti unica meta.
      Le tue guancie, i tuoi occhi, le tue labbraCoprir di baci, come questo... e questo...
      E quest'altro...
      BYRON.
     
      La pace ritorn˛ presso i conjugi Paglini.
      Erminia pallida sempre e sofferente pare nondimeno tranquillarsi rassegnata.
      Sua madre con gran gioja la vede di tanto in tanto scendere nel suo stanzino ed intrattenersi serena in famigliari discorsi.
      PapÓ Gervaso l'unico che conosca il segreto della tenera fanciulla l'ha dimenticato per non risvegliare nel di lui cuore reminiscenze provvidamente obbliate.
      Nicodemo con stoica apatia abbandon˛ l'idea d'un matrimonio colla figlia dei portinaj e compiangendo in cuor suo la leggerezza della giovinetta nel ripudiare un partito che secondo lui l'era convenientissimo ritorn˛ a' suoi antichi amori con Martina la servetta.
      Era il dopopranzo d'un lunedý d'ottobre.
      Il mite autunno non aveva peranco ceduto il posto al rigido inverno ed un bel sole temperato da freschi zeffiretti scendeva il limpido orizzonte in mezzo ad una nube di fuoco.
      Bastiano devoto all'abitudine dei calzolaj di considerare il lunedý secondo giorno di festa erasi portato alla vicina osteria e trincava allegramente il suo fiasco fra una partita e l'altra di tresette.
      Lasciamolo bere in pace, povero Bastiano!
      ╚ l'unica sua debolezza, e chi Ŕ senza debolezza a questo mondo, scagli la prima pietra.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Una notte fatale ovvero Il ritorno dell'esiliato
Bozzetti Milanesi
di R.A. Porati
Editore Barbini Milano
1872 pagine 159

   





Nicodemo Gervaso Paglini Gervaso Martina Bastiano