Pagina (159/159)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      - Riconosceste nostra figlia, rispose la buona donna arrossendo; io vi perdono.
      Pochi giorni dopo la nuova famiglia partiva per Merate dove li aspettava una bella casetta ed amene possessioni.
      Flavio ed Erminia celebrate le nozze vissero sempre in un esemplare accordo.
      Ebbero dei figli che furono tutto il loro amore e la delizia del Nonno, come Gervaso voleva essere chiamato dai nipotini.
      Maddalena ritorn˛ all'antico buon umore, al suo carattere schietto e qualche volta un tantino bisbetico.
      Bastiano ajutava Nicodemo nell'amministrazione dei beni, occupandosi preferibilmente di ci˛ che riguardasse la cantina.
      Marta spos˛ l'intendente e dopo due anni di speranze gli regal˛ un bel ragazzo che sfortunatamente fu l'ultimo.
      Mai la pi¨ leggera nube venne a turbare la bella armonia che regn˛ sempre in quella famiglia.
     
      FINE.
      (1) Ora Porta Vittoria.
      (2) Porta Venezia.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Una notte fatale ovvero Il ritorno dell'esiliato
Bozzetti Milanesi
di R.A. Porati
Editore Barbini Milano
1872 pagine 159

   





Merate Erminia Nonno Gervaso Nicodemo Ora Porta Vittoria Porta Venezia