[Elenco dei Nomi]

Rozzi Francesco
scrittore, Campli (9-4-1881).

Abbiamo da Campli: Coll'alba di oggi, 7 aprile, si Ŕ spenta, dopo breve malattia, la cara e preziosa esistenza di Francesco Rozzi, il primo fra i nostri cittadini per posizione sociale, a niuno secondo per virt¨ d'individuo. Educato fin dagli anni pi¨ verdi alla scuola dell'onestÓ, fu marito affettuosissimo, delizia e conforto della sua nobile consorte negli anni della prosperitÓ e delle sventure. Vero padre di famiglia, seppe trasfondere nei figli suoi la fede che aveva succhiata col latte materno e seppe informarli a quelle virt¨ sociali, delle quali fu egli in veritÓ il pi¨ caro e gentile modello. Carissimo a tutti per quella grazia che traspariva dalla sua nobile fronte, dai suoi modi cortesi, fu specialmente l'amore e il rifugio dei poverelli e dei pi¨ sventurati, la cui voce trov˛ sempre un'eco nel suo cuore. Fu per oltre tre lustri collaboratore di parecchi periodici mariani che si stampano in Italia, ed i suoi articoli furono sempre accolti col massimo favore per la bella erudizione e pietÓ onde venivano infiorati. Diede alle stampe non pochi libretti morali e poi un'opera sulla gran Madre di Dio, assai commendata dalla CiviltÓ Cattolica, dalla Voce della VeritÓ, dal Pensiero Cattolico di Genova, dalla Rivista Italiana di Palermo, e da altri giornali letterari. Quella petizione, che fu ognora la sua delizia, fu pure l'unico conforto nel punto della sua morte, ch'egli accolse con ammirabile rassegnazione. Intanto tutta Campli Ŕ immersa nel lutto e si prepara a prender parte ai solenni funerali che forse avranno luogo domani. (Emidio Cantarelli).