[Elenco dei Nomi]

Costa Giovanni
giardiniere, Teramo (3-7-1889).

Pare impossibile che vi siano dei giorni tristamente funerei. Giovanni Costa, il giardiniere bolognese, costruttore e custode della nostra Villa, moriva lunedý mattina con uno sbocco di sangue, che altra volta verificatosi, ora lo ridusse in brevi istanti agli estremi. Oltre di essere un probo e laborioso operaio, il Costa era stimato da tutti per il suo ingegno perspicace e per il suo buon gusto nell'arte del giardinaggio. Il feretro, accompagnato dalla banda di Isola e da tre bandiere - Operaia, Fratellanza e Pastai - con buon numero di soci, ebbe l'addio affettuoso dal socio dell'Operaia, avv. Bindi, il quale con bella improvvisazione rimpianse la perdita del povero Costa, elogiandone la virt¨, la laboriositÓ, la saldezza del carattere, e mandando un conforto alla desolata famiglia ed al fratello, accorso ieri mattina da Bologna. [appr. 10-7-1889]