[Elenco dei Nomi]

Ciafardoni Francesco
politico, Giulianova (11-12-1910)

Nel mattino dell'otto corrente si Ŕ spento a Giulianova, colpito da male improvviso il Comm. Francesco Ciafardoni nella ancor giovane etÓ di anni cinquantadue. Il Ciafardoni entr˛, tuttora giovanissimo, nelle pubbliche faccende e fu assunto al Sindacato del suo paese, e che tenne con zelo, e con virile onestÓ di propositi per un lungo volgere di anni. Sindaco fece, nello interesse della sua Giulianova, tutto quel bene che le condizioni del tempo e del bilancio consentivano. Al certo niuno pi¨ di lui am˛ con maggiore disinteresse il suo paese a lui dilettissimo, niuno mai si adoper˛, come egli fece, perchŔ Giulianova figurasse in ogni incontro e si accreditasse verso i forestieri, divenendo una stazione balnearia d'importanza. E perci˛ fece sempre, da gran signore, gli onori di casa, prodigo del suo, perchŔ il paese figurasse, come abbiam detto. Molte altre cariche pubbliche ricoprý, e segnatamente quella di Consigliere Provinciale del suo mandamento, portando in tutte rettitudine esemplare, e specialmente gran dovizia di cuore, e stimato sempre anche dai suoi avversarii. Fu perci˛ che egli ebbe la rara ventura di non aver nemici, ed anche quando incominci˛ a ritirarsi a vita pi¨ tranquilla e serena, a causa del male che da tempo ne minava la esistenza, nessuno ci fu che non vedesse il suo ritir˛ con sincero rammarico. Buono, generoso anche troppo, e molto spese, tra l'altro, per far divenire Giulianova centro importante di Sport e di corse ippiche delle quali era innamoratissimo. ╚ sceso ora per˛ al sepolcro seguito da universale, profondo compianto, e tra le lacrime di non pochi che egli aveva in vita beneficato. Giulianova ha reso imponenti onori alla salma del suo figlio diletto, al galantuomo che visse vita pura ed incontaminata.