Pagina (54/118)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      E l'uomo la ricompensa dei suoi servigi, accordandole in ogni tempo aiuto e protezione.
     
     
     
      Ecco un altro uccello, alto pi¨ d'un metro e mezzo, e dall'aspetto nobile e grazioso. Ha le piume del groppone mollemente ondeggianti e di un bel colore piombo cenere. ╚ una gru. Questi animali, tenuti in grandissimo conto dagli antichi, i quali attribuivano loro virt¨ speciali, vivono nelle grandi pianure, interrotte da paludi e da frequenti corsi d'acqua. C'Ŕ chi si nutre della loro carne, ma Ŕ dura e tigliosa.
     
     
     
      Osservate ora lo struzzo, il voracissimo struzzo, che Ŕ l'uccello pi¨ grosso che si conosca. ╚ alto pi¨ di tre metri e pesa perfino cinquanta chilogrammi. Eppoi dovete pensare che un solo uovo di struzzo equivale a venticinque uova di gallina. Scusate se Ŕ poco! Le piume di quest'uccello sono molto accreditate presso le signore, che ne guarniscono cappelli e ventagli.
      Lo struzzo, per la sua straordinaria robustezza reca molti servigi all'uomo, il quale se ne serve frequentemente per cavalcatura. Ricordatevi per˛ che siffatti uccelli non sono dei nostri paesi, e che da noi un uomo non vorrebbe certo darsi in ispettacolo, cavalcando uno struzzo! E ora, accanto allo struzzo gigante, siate contenti ch'io v'accenni il piccolissimo Colibrý, ossia l'uccellino mosca. Pare impossibile, non Ŕ vero, che in un solo genere di animali, vi sieno tante prodigiose varietÓ di specie? E questa mirabile varietÓ d'organismi, di forme e di colori, che altro Ŕ, se non una splendida conferma dell'infinita sapienza di Dio, che si rivela in ogni opera della creazione?


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Lezioni e racconti per i bambini
di Ida Baccini
Edizioni Trevisini
1882 pagine 118

   





Colibrý Dio