Pagina (180/254)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Quante brutte cose succedono in questo mondo! E quanti disgraziati ci sono! Stefania sperava che m'intimorissi per Pietro Mercovich. Ma s'Ŕ ingannata! Oh, Ŕ ben lontano il mio fidanzato dal rassomigliare a quegli infelici! Dopo tutto, che ha d'anormale? Con me Ŕ sempre stato buono e docile. Mi hanno detto che ha commessa qualche stranezza in societÓ; ma devono aver male interpretate le sue azioni. ╚ tanto superiore agli altri! E poi, nel nostro mondo esistono molte convenzioni, alle quali si sottopongono i mediocri e che, infrante dagli intelligenti, come il mio Pietro, fanno gridar loro la croce addosso. Da questo lato sono tranquilla. Non sarÓ, certo, Pietro Mercovich che andrÓ soggetto ad allucinazioni e che si lascierÓ guidare dai capricci della fantasia! E un uomo troppo energico e serio! Ho letto che ci sono degli esseri, che hanno due vite: una vera ed una fittizia. ╚ possibile? O piuttosto si tratta di un abbaglio degli scienziati o d'una mistificazione di qualche furbo? No, no, un uomo non potrÓ mai cambiare anima e aspetto, come muta abiti! Certo, esistono delle persone volubili, irrequiete, per le quali il domani non somiglierÓ all'oggi. Ma cambiar natura, diventare un altro, vivere una nuova esistenza per qualche tempo, dimenticando completamente l'antica! ╚ impossibile! Nel libro Ŕ anche scritto che si pu˛ esser soggetti periodicamente a queste trasformazioni. Una bella commedia: oggi esser Tizio e domani Caio! Ne ho parlato a Pietro Mercovich, ridendo. Anche lui ha sorriso, per la terza volta da quando lo conosco.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Ombre di Lanterna
di Pierangelo Baratono
1909 pagine 254

   





Pietro Mercovich Pietro Pietro Mercovich Tizio Caio Pietro Mercovich Stefania