Pagina (164/282)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Secondo essi, il poeta sarebbe vissuto un nove secoli fa. I pi per altro degli orientalisti convengono nell'opinione di sir Jones. La Sacontala, o ch'ella abbia una vecchiaia addosso di forse diciannove secoli, o ch'ella sia una fresca giovinetta di soli novecent'anni, un componimento drammatico in lingua sanscrita (vocabolo che significa "ornata"); se non che, alcuni pochi personaggi di esso parlano qualche volta il "pracrito", che un dialetto sanscrito pi popolare. un componimento in versi laddove il dialogo pi elevato, ed in prosa laddove alcuna volta pi famigliare. Non ha, come gi vi ho detto, unit di luogo e di tempo...
      LA MAGGIOR PARTE DE' LETTORI. Corbellerie! Siamo oramai persuasi tutti che di queste due unit non debba tenersi pi conto. Date loro la buona notte una volta per sempre.
      GRISOSTOMO. Ma in compenso nella Sacontala troverete osservata rigorosamente l'altra unit indispensabile, l'unit d'azione o, come altri la chiamano, l'unit di effetto, l'unit d'interesse.
      I SUDDETTI. Oh! questa, s, necessaria.
      GRISOSTOMO. Insomma la Sacontala pu, per le sue forme esteriori, considerarsi simile assai a drammi di Shakespeare.
      TUTTI. Viva la Sacontala! Fin qui non c' male. E com' diviso il dramma?
      GRISOSTOMO. Regolarmente, a creder mio. Ma non ho coraggio di dirvi che...
      TUTTI. Ebbene, com' diviso?
      GRISOSTOMO. Oim!... Di grazia, parliamo d'altro.
      TUTTI. No no, vogliamo saperlo.
      GRISOSTOMO. Vi basti ch'io vi dica che neppure Shakespeare ha osato divider cos un.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Scritti critici e letterari
di Giovanni Berchet
Laterza Bari
1912 pagine 282

   





Jones Sacontala Sacontala Sacontala Shakespeare Sacontala Shakespeare