Pagina (15/124)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      4 Li Christiani con i loro cavalli e spade, e lancie cominciano far uccisioni, e strane crudelt in quelli. Entravano nelle Terre, n lasciavano fanciulli, n vecchi, n donne gravide, n di parto, che non le sventrassero, e lacerassero come se assaltassero tanti agneletti posti nelle loro mandre.
      5 Facevano scommesse chi con una cortellata fendeva un uomo in due pezzi, gli tagliava la testa d'un colpo: gli discopriva le viscere. Pigliavano le creature dalle tette delle madri per li piedi, e le percotevano con la testa nelle rupi. Altri le gittavano con le spalle ne i fiumi, ridendosi, e burlando, e mentre cadevano nell'acqe dicevano, bollite corpo del tale. Altre creature mettevano fil di spada, insieme con le madri, e con tutti quelli, che si trovavano innanzi.
      6 Facevano alcune forche cosi lunghe, che arrivassero quasi terra con li piedi, e di tredici in tredici in honore, e riverenza del nostro Redentore e delli dodici apostoli, mettendovi sotto legne, e foco, gli abbruggiavano vivi.
      7 Ad altri circondavano tutto il corpo di paglia secca legandovegli dentro, e attaccandovi il fuoco; e cosi gli abbruggiavano. Ad altri, & erano tutti quelli, che volevano pigliar vivi, tagliavano ambedue le mani; e gliele facevano portar attaccate; e dicevano: andate portar lettere: cio; portate le nuove quelle genti, che sono fuggite ne i monti.
      8 Per ordinario uccidevano li Signori, & la nobilt in questo modo. Facevano alcune graticole di legni sopra forchette, e ve gli legavano sopra, e sotto vi mettevano foco lento: onde poco poco, dando strida disperate in quei tormenti, mandavano fuori l'anime.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Istoria o Brevissima relatione della distruttione dell'Indie Occidentali
di Bartolome de las Casas
1643 pagine 124

   





Christiani Terre Redentore