Pagina (26/124)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      E solo perche egli fuggiva da gente tanto iniqua, e crudele, e si difendeva da quelli, che lo volevano ammazzare; & opprimere, con tutta la sua gente, & generatione fino alla morte, l'abbruggiarono vivo.
      6 Essendo legato al palo, un religioso di S. Francesco, huomo santo, che era ivi, gli diceva alcune cose di Dio, e della nostra fede ch'egli mai pi non havea udite; quanto poteva bastare in quel poco di tempo, che li carnefici gli concedevano; &, che s'egli voleva credere ci, che gli diceva, se n'anderebbe al Cielo; dove vi era gloria, e riposo eterno; e se n, ch'egli sarebbe andato all'Inferno, patire perpetui tormenti, e pene. Egli pensando un poco, dimand al religioso, se al Cielo vi andavano Christiani: il religioso rispose di s, m che vi andavano quelli, ch'erano buoni. Disse subito il Principe, senza pensarvi, ch'egli non voleva andare l, m all'Inferno, per non star dove fossero essi, e per non vedere gente cos crudele. Questa la fama, & l'honore, c'h acquistato Iddio, e la nostra fede; co'l mezo delli Christiani, che sono andati nell'Indie.
      7 Una volta essendo usciti fuori d'una gran Terra dieci leghe per incontrarci, con vittovaglie, & regali; arrivati noi l ci diedero gran quanti di pesce, & di pane e d'altri viveri, con tutto quel pi, che puotero. In un momento entr alli Christani il diavolo in corpo, et in mia presenza mettono fil di spada, senza motivo n causa alcuna, che n'havessero, pi di tremila persone, huomini, e donne, e fanciulli che stavano sedendo dinanzi noi.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Istoria o Brevissima relatione della distruttione dell'Indie Occidentali
di Bartolome de las Casas
1643 pagine 124

   





S. Francesco Dio Cielo Inferno Cielo Christiani Principe Inferno Iddio Christiani Indie Terra Christani