Pagina (23/107)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Onde, forse non venne dall'Asia il p˛polo etrusco, ma solo il consorzio sacerdotale, che ammaestr˛ le ingegnose trib¨ aborýgene, e pieg˛ ad uso loro le forme indubiamente orientali della scrittura etrusca, lasciando sopravývere dei costumi nativi tuttoci˛ che non ripugnava alle grandi iniziazioni sociali. Compiuto l'ordinamento delle d˛dici rep¨bliche di Toscana, la lega etrusca, progressiva allora come vediamo oggidý le nazioni che riŔmpiono di loro colonie l'AmŔrica e l'Africa, spinse le armi al di qua dell'Apennino fino all'Adige e alle Alpi, fondando altre d˛dici cittÓ. - Ma se ci˛ Ŕ vero, non si pu˛ spiegare come la terra toscana dischiuda tanto tesoro di sculture, di pitture e d'iscrizioni, e nulla di ci˛ si scopra fra noi. Forse il dominio etrusco fu qui poco pi¨ che mercantile e fluviale; onde Adria, ýsola delle lagune e cittÓ pi¨ marina che terrestre, ha bensý qualche reliquia di vera cittÓ etrusca; ma MÓntova e FŔlsina e le altre, per opposizione degli aborýgeni o per altrui rivalitÓ, non vŔnnero a quella cultura ed eleganza onde fiorýrono le interne sedi della toscana potenza. E in vero, pare istoria di rivalitÓ moderne quella ove leggiamo: "E se l'un p˛polo (l'etrusco) tentava spedizioni verso qualche gente, l'altro (l'umbro) si studiava impedirla; onde avvenne che i Tirreni avendo mandato un esŔrcito contro i BÓrbari litorani del Po, e avendo vinto, e dopo essŔndosi nell'abondanza rilassati, gli Umbri li assalýrono. Dal che avvenne che in quei luoghi si stabilýrono colonie tirrene ed umbre, delle quali maggiori f¨rono le umbre, per la vicinanza maggiore di questi p˛poli".


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Notizie naturali e civili su la Lombardia
di Carlo Cattaneo
1844 pagine 107

   





Asia Toscana AmŔrica Africa Apennino Adige Alpi Adria MÓntova FŔlsina Tirreni BÓrbari Umbri