Pagina (67/107)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Il prigioniero, erede del ribelle signore di Crema, e preso colle armi alla mano contro lo Stato, doveva morire; ma un zio, ch'egli aveva nella casa del duca, gli implor˛ un indugio alla morte, e tanto fece che rimase obliato nel cÓrcere. SenonchŔ nelle splŔndide giostre date ai re prigionieri, apparve un Gonzaga di MÓntova cosý bello e prode cavaliero, che nessuno dei campioni del Duca potŔ tenergli fronte. Ne doleva fieramente al superbo Filippo. Allora il vecchio Corio, il zio di Venturino, venne a dirgli che vi era pure nel suo Stato un guerriero, che solo fra tutti poteva výncere la prova. Il duca tutto lieto acconsentý; Venturino, tratto dal cÓrcere, adorno d'armi preziose, comparve improviso nell'¨ltima giornata, come uomo che risurge dal sepolcro; rimand˛ sconfitto il Gonzaga; ebbe la libertÓ, il dono d'un palazzo in Milano, e d'un castello nell'Astigiana; e spos˛ la giovinetta del suo cuore, la figlia di Princivallo d'Asti.
     
     
      XXIX.
     
      Nel 1421, Carmagnola era entrato in Brescia colle armi di Filippo; cinque anni dopo, nello stesso giorno (16 marzo), vi entr˛ colle armi vŔnete; per sei mesi ancora si combattŔ intorno al castello; e solo al cader dell'anno Brescia fu tranquilla. Ma in d˛dici anni il generoso p˛polo s'affezion˛ tanto a quella modesta e non umiliante signorýa vŔneta, che quando il Piccinino comparve con ventimila u˛mini per ricuperarla a Filippo, era troppo tardi. I Bresciani, sospese tosto le domŔstiche inimicizie, proferýrono al magistrato i loro averi, spianÓrono le case dei sobborghi, munýrono di ricche artiglierýe le mura; fŔcero una compagnýa di quattrocento che chiamÓrono immortali, perchŔ altri dovŔvano prender sempre il posto dei caduti.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Notizie naturali e civili su la Lombardia
di Carlo Cattaneo
1844 pagine 107

   





Crema Stato Gonzaga MÓntova Duca Filippo Corio Venturino Stato Venturino Gonzaga Milano Astigiana Princivallo Asti Carmagnola Brescia Filippo Brescia Piccinino Filippo Bresciani