Pagina (56/163)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      La mutazione delle idee, fino alla creazione di nuovi metodi di concezione, venuta passo passo riflettendo l'esperienza di una nuova vita. Come questa, nelle rivoluzioni degli ultimi due secoli, si andata via via spogliando degl'involucri mitici, mistici e religiosi, a misura che venuta acquistando la coscienza pratica e precisa delle sue condizioni immediate e dirette, cos il pensiero, che questa vita riassume e teorizza, s' alla sua volta spogliato dei presupposti teologici e metafisici, per racchiudersi, in fine, in questa prosaica esigenza: nella interpretazione della storia occorre restringersi alla coordinazione obiettiva delle condizioni determinanti e degli effetti determinati. La concezione materialistica segna il culmine di questo nuovo indirizzo nel ritrovamento delle leggi storico-sociali; in quanto non un caso particolare di una generica sociologia, o di una generica filosofia dello stato, del diritto e della storia, ma il risolvente di tutti i dubbi e di tutte le incertezze che accompagnano le altre forme di filosofare su le cose umane, ed l'inizio della interpretazione integrale di queste.
      Gli dunque cosa facile, specie per il modo come ci si son messi alcuni volgari criticastri, l'andar ritrovando i precursori di Marx e di Engels, che questa dottrina hanno pei primi precisata nei fondamenti. E quando mai era saltato per il capo ad alcuno dei seguaci loro, fossero pur quelli della pi stretta osservanza, di far passare quei due pensatori per facitori di miracoli?


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Del materialismo storico
Dilucidazione preliminare
di Antonio Labriola
pagine 163

   





Marx Engels