Pagina (35/51)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
     
      [L'arciprete e lo sparviero]Facezia dell'arciprete di Sancta Maria del Monte, che sta a Varese, che fu mandato legato al Duca 'n iscambio d'uno sparviere.
     
     
      [L'illegittimo]Uno rimprover˛ a uno omo da bene che non era legittimo. Al quale esso rispose esser legittimo nelli ordini della spezie umana e nella legge di natura, ma che lui nell'una era bastardo, perch'egli aveva pi¨ costumi di bestia che d'omo, e nella legge delli omini non avea certezza d'esser ligittimo.
     
     
      [Il ladro e il merciaio]Sapiendo un ladro che 'n suo cognoscente merciaio avea assai danari 'n una cassa in sua bottega, fece pensiero di rubarliele, e di mezzanotte, entrato in bottega d'esso merciaio, cominciato a dare ordine alla sua intenzione, fu sopraggiunto, la bottega dischiavata dal gran catenaccio. E con grande spavento, posto li occhi alle fessure donde spirava il lume del ladro, subito serr˛ di fori il catenaccio; e serrato il ladro in bottega, corse per la famiglia del rettore. Allora il ladro, trovandosi dentro serrato, ricorse a un subito scampo della salute sua, e, accesi due candelieri del merciaio e cavato fori un paio di carte da giucare, parte ne gitt˛ per terra, dov'era tristo giuoco, e altrettante ne serb˛ in mano con gioco bono, e cosý aspett˛ la famiglia del rettore. La quale subito che giunse col cavalieri, costui ch'era in bottega, sentendo dischiavare l'uscio, grid˛: "Alla fede di Dio, tu m'hai serrato qui per non mi pagare li danari che io t'ho vinti. E io ti giuro che tu mi farÓ 'l dovere.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Aforismi novelle e profezie
di Leonardo da Vinci
pagine 51

   





Sancta Maria Monte Varese Duca Dio