Pagina (64/283)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Maestro de' bianti(409) e de' monelli,
      E' veste la corazza(410) da bastone;
      Perch'egli, quanto ogni altro suo allievo,
      ╚ tutto il dý figura di rilievo(411).
     
      68
      Comparisce frattanto un carro in piazzaDa Farfarel tirato e Barbariccia(412),
      Ubbid´enti al cenno della mazza,
      Soda, nocchiuta, ruvida e massiccia,
      Con che la formidabil Martinazza
      A lor, ch'Ŕ ch'Ŕ(413), le costole stropiccia.
      E quei dem˛ni in forma di camozza(414)
      Van tirando a battuta(415) la carrozza.
     
      69
      Costei Ŕ quella strega maliarda,
      Che manda i cavallucci a Tentennino(416),
      Ed egli un punto a comparir non tarda,
      Quand'ella fa lo staccio(417) o il pentolino;
      Come quand'ella s'unge e s'inzavarda(418)
      Tutta ignuda nel canto del cammino,
      Per andar sul barbuto(419) sotto il mentoColla granata accesa a Benevento.
     
      70
      Ove la notte al Noce eran concorseTutte le streghe anch'esse sul caprone,
      I diavoli e col bau le bil´orse(420),
      A ballare e cantare e far tempone;
      Ma quando presso al dý l'ora trascorse,
      Fa di mestieri battere il taccone:
      Come a costei, che or viensene di punta(421),
      E in su quel carro nel castello Ŕ giunta.
     
      71
      E la cagion si Ŕ, ch'ella ne vadaAdesso a casa tutta in caccia e in furia,
      L'aver veduto dentro alla guastada(422)
      Un segno, che le ha data cattiv'uria(423);
      PerchŔ vi scorse una sanguigna spada,
      Che alla sua patria minacciava ingiuria;
      Perci˛, se nulla fosse di quel regno(424),
      Ne viene anch'essa a dare il suo disegno(425).
     
      72
      Fuggý tutta la gente spaventataAll'apparir dell'orrido spettacolo;
      La piazza fu in un attimo spazzata,
      Pur un non vi rimase per miracolo.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Il Malmantile riacquistato
di Lorenzo Lippi (Perlone Zipoli)
Barbera Editore Firenze
1861 pagine 283

   





Farfarel Barbariccia Martinazza Tentennino Benevento Noce