Pagina (97/283)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Ors¨ tiriamo innanzi, ch'io ho finito,
      Perch'a questi discorsi le personeNon mi dicesser: questo scimunito
      Vuol farci qualche predica o sermone.
      Attenti dunque. GiÓ v'avete uditoL'incanto, ch'ella fece a petizione
      Di quei del luogo, ch'ebbero concettoScacciarne il duca; ma svaný l'effetto.
     
      5
      Ella, ch'in tanto avuto avea sentoreChe quei due spirti sciocchi ed inesperti
      Avean dinanzi a lui fatto l'errore,
      SicchŔ da esso furono scoperti,
      Se la digruma(609), che ne va il suo onore,
      Mentre gli accordi fatti ed i concertiRiusciti alla fin tutte panzane(610),
      Con un palmo di naso ne rimane.
     
      6
      Ma non si sbigottisce giÓ per questo,
      ChŔ vuol cansar quell'armi dalle mura.
      A' diavoli, da' quali ebbe il suo resto(611),
      E che gliel'hanno fatta di figura(612),
      Vuol, dopo il far che rompano un capresto,
      Squartare, e poi ridurre in limatura;
      PerchŔ non fu mai can che la mordesse,
      Che del suo pelo un tratto non volesse.
     
      7
      Basta, ch'ella se l'Ŕ legata al dito,
      E l'ha presa co' denti, e se n'affanna;
      Talch'andarsene in Dite ha stabilito,
      PerchŔ ne vuol veder quanto la canna(613),
      Ed oprar che Baldon resti chiarito(614)
      Ch'ambisce in Malmantil sedere a scranna.
      Or mentre a questa volta s'indirizzi,
      PotrÓ fare un viaggio e due servizzi.
     
      8
      Gi¨ da Mammone andar vuole in persona,
      ChŔ pi¨ non Ŕ dover, ch'ella pretenda,
      Che sua bravicornissima coronaSalga a suo conto a ogni poco, e scenda.
      Chieder grazie e dar brighe non consuona,
      E chi ha bisogno, si suol dir, s'arrenda;
      Per questo a lei tocca a pigliar la strada,
      Perch'alla fin convien che chi vuol vada.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Il Malmantile riacquistato
di Lorenzo Lippi (Perlone Zipoli)
Barbera Editore Firenze
1861 pagine 283

   





Baldon Malmantil Mammone