Pagina (215/283)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      (123) ECCO ecc. Ariosto, I, 7
      (124) PONTADERA, Vico, terre vicino a Pisa.
      (125) VIGNONE o Vingone un fiumicello tra Firenze e la Lastra: ma la frase qui usata signitica anche: Andare nelle VIGNE altrui a crre l'uva.
      (126) LA MISURA. La mira.
      (127) SI SCANDOLEZZA. S'adira.
      (128) SCANDICCI E MARIGNOLLE, Ville vicine a Firenze.
      (129) AMMAZZA. Fa mazzi.
      (130) DAR LA FRECCIA, Frecciare, chieder danari in presto, e si dice di chi ha poco modo e meno voglia di renderli.
      (131) UN LANZO. Un Tedesco delle guardie, gran bevitore, Capace di scompisciare le due paia di brache che portava.
      (132) PONTE A RIFREDI, luogo a vicino a Firenze.
      (133) SANTAMBARCHI o saltambarchi specie di sopravveste o mantello rustico fatto di due lunghe strisce di panno cucito in croce con una buca in mezzo, per la quale passare il capo
      (134) CHE CHIAMAN ecc. Che invitano a porcuotere di zimbello chi porta quei saltambarchi.
      (135) ZIMBELLO qui un sacchetto pieno di crusca o simile, coi quale i ragazzi, di carnevale percotevano i contadini: e mentre questi si voltavano per vedere, altri ragazzi li percotevano dall'altra parte.
      (136) LO STRASCICO ecc. Per fare una certa caccia alla volpe si va strascinando per terra un pezzo di carnaccia legata a una fune.
      (137) UN UOM CANUTO. Questi un certo dottor Cupers, con cui ragionavano spesso i due nominati nella St. precedente. Questo dottore da vecchio andava molto lindo, e credevasi d'invaghire di s tutte le donne: onde i monelli gli davan la baia.
      (138) AMOSTANTE LATON. Antonio Malatesti scrittore di sonetti enimmatici.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Il Malmantile riacquistato
di Lorenzo Lippi (Perlone Zipoli)
Barbera Editore Firenze
1861 pagine 283

   





Vico Pisa Vingone Firenze Lastra Andare Ville Firenze Frecciare Tedesco Capace Firenze Cupers Malatesti