Pagina (151/354)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      Moralista? Vi prego di non ridere furbescamente: certo e meglio dei nostri stretti osservanti le convenzionalitÓ che ci fan poco onore. Vi furono dei professori di una ben altra e strana morale tra i padri della chiesa, Origene e Carpocrate: vi furono dei santi, che, per misticismo, ridussero all'idolatria e chi, per poetica simbolica, risuscit˛ il panteismo, Francesco d'Assisi. Non vi citer˛ li Albigesi ed i preti ammogliati, che furono assai pi˙ morali delle orde di Simone di Montfort, oscene di sangue e di vino al saccheggio di Tolosa; non vi ripeter˛ i casi di Guglielmina di Boemia, milanese, la quale instaur˛ l'adamismo, morÝ in odore di beatitudine, fu composta dal clero con grande apparato nella Abbazia di Chiaravalle, e, pi˙ morale del Carlo Borromeo, ebbe la ventura di aversi profanata la tomba da questo fanatico ambizioso e le ceneri sparse al vento. Vi furono dei moralisti come Diderot, quando scrisse La Religieuse, come Restif de la Bretonne, quando compose l'Antijustine; e questi volumi voi non li dareste da leggere alle nostre fanciulle. In fine chi crede ormai pornografica la Nana di Zola?
      Meglio di tutti costoro Pierre Louys non vi porge un ammasso di opere da consultare, per trarne la sua morale: egli stesso am˛ dirvela chiaramente ed in poche parole.
      Plaidoyer pour la libertÚ morale. źAlle massime superiori, che presentano alli uomini per la triplice virt˙ la rinuncia di se stesso, la ricerca della scienza ed il gusto della bellezza, la morale moderna aggiunge un imperativo di una terza e strana specie, una obbligazione, di cui il principio Ŕ nullo, un ordine che ripugna ed alla dignitÓ umana ed al senso della divinitÓ, un precetto odioso meschino, bruto, ma che vien sostenuto con tutte le sanzioni dei codici e tutto il vieto arsenale della ipocrisia: La nuditÓ e l'amore sono oggetti di scandalo.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Scritti critici
di Gian Luigi Lucini
pagine 354

   





Origene Carpocrate Francesco Assisi Albigesi Simone Montfort Tolosa Guglielmina Boemia Abbazia Chiaravalle Carlo Borromeo Diderot La Religieuse Restif Bretonne Antijustine Nana Zola Pierre Louys