Pagina (194/560)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      COTILA o Triblion (V. Kotila).
      COTTABIO, Giuoco celebre presso i Greci, da' quali pass˛ in altre Nazioni. Se ne attribuisce l'invenzione ai Siciliani. I Greci si dilettavano tanto di questo gioco che i ricchi avevano comunemente nella lor casa una sala detta Cottabeion, che serviva solamente a tal giuoco. Le donne, che stavano escluse da tutte le riunioni d'uomini, erano ammesse sovente al Cottabeion, ov'erano spettatrici del Cottabismo (Ŕ il nome che davasi all'azione dei giuocatori), e vi s'interessavano tanto che stimolavano spesso i giuocatori coi loro applausi. Ecco in che consisteva taal giuoco. In mezzo del Cottabeion era fermato nel pavimento o nel palco un bastone in una vertical positura. Sopra questo bastone ne mettevano un altro in una posizione orizzontale; ed a ciascuna estremitÓ di questo ultimo bastone si sospendeva un piccol bacino in forma di quelli delle bilancie, in modo che ne risultasse in perfetto equilibrio. Sotto ciascuno di questi piccoli bacini se ne poneva uno pi¨ grande, dal centro del quale inalzavasi una specie di piccola piramide, che chiamavano manis; e si procurava che il piccolo bacino sospeso fosse precisamente al di sopra della sommitÓ di questa piccola piramide, ma per˛ distante alcuni pollici. ╚ d'uopo osservare, che il Cottabio era ordinariamente accompagnato da un convito. I giuocatori con una tazza in mano dopo dd'aver bevuto il vino, che vi era stato mesciuto, eccettuatane una piccola quantitÓ che lasciavano in fondo per servire al giuoco, si mettevano in cerchio attorno alla detta bilancia.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Dizionario compendiato di antichitÓ
di Etienne Jean Monchablon
Firenze dai torchi di Gio. Marenigh
1821-1822 pagine 560

   





Triblion Giuoco Greci Nazioni Siciliani Greci Cottabeion Cottabeion Cottabismo Cottabeion Cottabio