Pagina (26/319)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      U padre ed U figlio ricevono due ministeriali che li nominano... E si guardano stupefatti. Poi ridono fragorosamente: "Viva l'Italia! Viva la Repubblica! Viva l'Impostura!" Si abbracciano teneramente, e diventano X.
     
      X padre, come si ebbe rimesso dalla sua emozione, disse ad X figlio: "Apprendi una massima immortale, diabolica, ma unica che sia utile: Prima di avere un impiego sii dell'opinione di oggi; salito nell'impiego sii dell'opinione di domani". Il figlio approv˛ il precetto paterno; entrambi ebbero gl'impieghi, rivolsero la faccia a due apposti partiti e diventarono
     
      O lettori e lettrici, sapreste voi dirmi dove si trovano attualmente codeste due facce in Zeta?
      Di questa bizzarria del "Bruzio" quale Ŕ la veritÓ che sta in fondo? Non Ŕ una, ma due.
      1. Nessun uomo privo di merito pu˛ in un governo bene ordinato andare da A a Z, senza passare per le lettere intermedie.
      2. Piaga del regno d'Italia Ŕ che il pi˙ degl'impiegati sono facce di zeta.
      13 aprile 1864.
     
     
     
      L'OSTRACISMO DEI PORCI
     
      Il Calabrese nasce tra i porci e le porcelle. Questi, che insieme ai ghiri, sono i soli animali privilegiati di avere attorno al corpo uno strato di grasso, sono in sommo pregio tra noi; e fu un frate calabrese colui che disse: "Se il porco avesse l'ali sarebbe simile all'angelo Gabriele." Perlustrate i nostri paesi; lasciate da parte i tre o quattro edifici di nobile apparenza; visitate l'uno appo l'altro quei bugigattoli, dove stivate, pigiate, affumicate albergano le famiglie del popolo, e sempre e da per tutto il medesimo spettacolo di miseria attristerÓ gli occhi vostri.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Persone in Calabria
di Vincenzo Padula
Parenti Editore Firenze
1950 pagine 319

   





Italia Repubblica Impostura Zeta Nessun Piaga Italia Calabrese Gabriele Perlustrate