Pagina (246/319)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      Arriva il giorno dato. Scrivano si mette in via per entrare nella gola del lupo, giunge al luogo convenuto: ma ahimÚ Palma non era solo con Serra ed Oliveiro: tutti i briganti armati fino ai denti gli faceano corona. Scrivano si tenne spacciato: gli rimproverarono il tradimento tentato in danno del loro compare Monaco, e compare Palma, e Scrivano si difese. Protest˛ la sua fedeltÓ, il suo amore alla vita brigantesca, e propose il sequestro da farsi. Pare che l'affare sia buono, rispose Bianco; ma vo' dormirci sopra. Si tolse dalla ladra della giacchetta dieci piastre, e gliele diede. Scrivano, cui non pareva vero di esserne uscito a sÝ buon mercato, rifece i suoi passi.
      Ma l'idea, in che si era fitto, non potea lasciarlo in riposo. Al novembre del 1864 si pens˛ al modo di farlo rientrare nella banda di Palma, addormentando i costui sospetti, e si concerta una farsa. Scrivano entra nel suo paese Celico, accatta una briga, impugna l'armi, fa il diavolo a quattro, accorrono i Carabinieri, viene arrestato, e messo dentro. Era questo il primo atto. Dopo alquanti giorni di prigionia bastanti a far si, che Palma venisse in cognizione del fatto, Scrivano Ŕ tratto fuori, i Carabinieri lo accompagnano e lo menano in Cosenza. Ma via via Scrivano rompe le manette, i Carabinieri attaccano un terribile sagrato alla piemontese, e punf! e panf! Scrivano se la svigna tra le palme innocenti. Era questo il secondo atto; gli attori stettero in carattere, e gli angioli custodi si guardarono con facce di stucco, nÚ il pi˙ lieve sorriso si tradÝ. Il pubblico diede in ciampanelle, e ne volle ai Carabinieri, ne volle alle AutoritÓ; in ciampanelle diÚ pure Palma, e quando Scrivano gli si present˛ tremante d'ipocrita paura, lo accett˛. "Tu ti sei compromesso, - gli dice Palma, - lo so: scordo il passato e ti ricevo, a patto per˛ che mi presti un servigio". "Comanda pure". "Conosci un tal Giuseppe Pantusi?


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Persone in Calabria
di Vincenzo Padula
Parenti Editore Firenze
1950 pagine 319

   





Palma Serra Oliveiro Monaco Palma Scrivano Bianco Palma Celico Carabinieri Palma Scrivano Carabinieri Cosenza Scrivano Carabinieri Carabinieri AutoritÓ Palma Scrivano Palma Giuseppe Pantusi