Pagina (63/168)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      Lo Sciancato non se lo fece dire due volte, e ripigli:
     
      Se vegliam spesso le nottiInvocando san Nicola,
      Se un visin, ma di quei ghiotti,
      Ci fa scorrer l'acqua in gola,
      Il vegliare almen ci frutta,
      N restiamo a bocca asciutta.
     
      E il coro
     
      Il vegliare almen ci frutta,
      N restiamo a bocca asciutta.
     
      In quel punto una voce sconosciuta che partiva dal cortile e s'avanzava alla volta del salotto, udissi cantare:
     
      Se alle nostre oneste voglie
      d'ostacolo un marito,
      O il pudor di sciocca moglie,
      Cui non piace un muso ardito,
      Colla corda e col danaroLi facciam tacer del paro.
     
      E intanto che gli altri ripetevano:
     
      Colla corda e col danaroLi facciam tacer del paro,
     
      un uomo vestito nella stessa guisa che i canattieri, grosso e tarchiato della persona, e con un viso ricagnato da far paura, entr nel salotto e prese posto nel crocchio.
      - Sei giunto in tempo, Scannapecore, disse Graffiapelle, colmati una mezzina ch l'hai meritata. Quella canzone udita da lontano ha prodotto un effetto straordinario. E poi l'hai cantata con un gusto, con un fare cos saporito, che valeva un tesoro. Di' un po', sarebbe forse vero che quelle parole quadrassero a' casi tuoi?
      - Eh, baje, rispose lo Scannapecore, sedendo con quell'aria soddisfatta di chi si assicurato il giuoco.
      - Eppure, ripigli l'altro, ho udito certe voci intorno alla Cilia. Basta, hai un osso duro a rosicchiare, perch Stefano l'armajuolo non un baggeo da pigliarsi a scherzo, come tanti altri, ed anche la Cilia una testolina. Ma di' un po', dessa ancora quella bella creatura di sette anni fa?


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

La c dei cani. Cronaca milanese del secolo 14.
cavata da un manoscritto di un canattiere di Barnabo Visconti
di Carlo Tenca
Editore Borroni e Scotti Milano
1854 pagine 168

   





Sciancato Nicola Scannapecore Graffiapelle Scannapecore Cilia Stefano Cilia