Pagina (181/213)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

     
      E vano riuscito l'ultimo suo tentativo alla Camera.
      L'uomo politico liquidato.
      L'apostolo, il tribuno, lo scienziato, pur essi sono in liquidazione. La bancarotta completa.
      XXXI
     
      IL DIAVOLO CHE SI FA FRATE
     
      Carlo Bazzi, direttore del Nuovo Paese una penna arciconosciuta. passato pi volte attraverso gli uragani pubblici. stato sovente in Francia. Fu lui che ha fatto la storia dei garibaldini alle Argonne. Molte rivelazioni rumorose. Ora si messo a rimestare il fascismo. Vi rotola nel materiale di rivelazione il Duce. Lo rivela nelle debolezze attribuitegli dal suo sottovoce di partito. Ci descrive un Mussolini "che del parere dell'ultimo che gli parla, specialmente se quest'ultimo grida o minaccia". Un Mussolini "che assiste impassibile alle risse e agli errori dei suoi caporali". Un Mussolini "che non avr mai dei fedeli perch lui non fedele a nulla e a nessuno". Un Mussolini "che tratto a mangiarsi e rimangiarsi la sua parola cento volte al giorno".
      Invero Benito Mussolini dal giorno della sua ascesa ci ha abituati a tutte le sorprese. Con lui siamo ogni giorno in pieno dramma. Non c' pi giornalista che non esca all'indomani con un Mussolini confezionato secondo le sue ultime manifestazioni o metamorfosi.
      Mi duole che sia morta la Eusapia Paladino. Essa sapeva consultare l'anima dei tavolini per condurci agli scioglimenti dei misteri eleusini. Senza di lei o della sua sostitutrice ci agitiamo nei dubbi. Benito Mussolini non si era mai rivelato un credente in Dio.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Mussolini
di Paolo Valera
pagine 213

   





Camera Bazzi Nuovo Paese Francia Argonne Duce Mussolini Mussolini Mussolini Mussolini Benito Mussolini Mussolini Eusapia Paladino Mussolini Dio