Pagina (4/452)

   

pagina


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

      Se pertanto nei GrundzŁge, ecc., il punto di vista della trattazione Ť stato determinato principalmente dalle relazioni della psicologia alla fisiologia e nelle Vorlesungen da questioni d'interesse filosofico, questo Compendio mira a presentare la psicologia nella sua propria connessione e in quell'ordine sistematico che Ť dato, a mio avviso, dalla natura stessa dell'argomento, pur sempre restando entro i limiti di ciÚ che v'Ť di piý importante ed essenziale. Io spero dunque che questo libro non abbia a riuscire un complemento affatto inutile anco per quei lettori che giŗ conoscono le altre mie opere psicologiche, come pure la trattazione della "logica della psicologia" nella mia logica delle scienze dello spirito (Logik, 2a ed., II, 2).
      Avendo nei GrundzŁge dato notizie sulla letteratura di ogni argomento, credo di poterle qui omettere. Il lettore che vuole conoscere a fondo una singola questione, potrŗ ricorrere a quell'opera piý completa. Per quanto riguarda la letteratura apparsa dopo la quarta edizione dei GrundzŁge (1893), il lettore facilmente si orienterŗ dando una scorsa agli ultimi volumi dei periodici dedicati alla psicologia: ai "Philosophische Studien", alla "Zeitschrift fŁr Psychologie und Physiologie der Sinnesorgane", al "American Journal of Pshychology" e alla "Psychological Review", dei quali i tre ultimi contengono anche notizie bibliografiche. In questi ultimi tempi ai periodici citati Ť venuto ad aggiungersi quello edito da Kraepelin "Psychologische Arbeiten" che si occupa specialmente della caratterologia generale e della psicologia pratica.


Pagina_Precedente  Pagina_Successiva  Indice  Copertina 

   

Compendio di psicologia
di Wilhelm Wundt
Editore Clausen Torino
1900 pagine 452

   





GrundzŁge Vorlesungen Compendio Logik GrundzŁge GrundzŁge Studien Psychologie Physiologie Sinnesorgane Journal Pshychology Review Kraepelin Arbeiten